18 Feb

Il Nuovo Regolamento ECODesign per l’efficienza energetica stagionale

Uno dei punti fermi del nostro marchio è il rispetto per l’ambiente. Da anni i sistemi Toshiba vengono progettati con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale, per portare sul mercato prodotti innovativi e ad alta efficienza energetica.

Essere sempre aggiornati sulle richieste dell’Unione Europea significa lavorare a sistemi che rispettino ogni normativa, a partire dal Nuovo Regolamento ECODesign per l’efficienza energetica stagionale dei climatizzatori tipicamente di medie e grosse potenze, introdotto con il Regolamento UE 2016/2281 di attuazione della Direttiva 2009/125/CE.

ECODesign

Con la terminologia ECODesign ci si riferisce a una serie di Regolamenti EU che guidano verso la progettazione Eco-Compatibile. Il Regolamento UE 2016/2281 si aggiunge ad altri già in vigore che disciplinano già altre tipologie di prodotti e sistemi.

Ad esempio, per i sistemi Toshiba, il regolamento 2013/813 per le pompe di calore Aria/Acqua Estìa per il riscaldamento d’ambiente, e il 2012/206 per i climatizzatori e pompe di calore Aria/Aria fino a 12kW.

I dispositivi coinvolti nel Nuovo Regolamento ECODesign

In particolare, il Regolamento UE stabilisce le specifiche di progettazione ecocompatibile ai fini dell’immissione sul mercato e/o la messa in produzione di tre diverse tipologie di prodotti:

  • prodotti di riscaldamento dell'aria con una capacità di riscaldamento nominale non superiore a 1 MW

  • prodotti di raffrescamento e chiller di processo ad alta temperatura con una capacità nominale di raffrescamento non superiore a 2 MW

  • ventilconvettori

L’articolo 2 del Regolamento (UE) 2016/2281 chiarisce che per “prodotto di riscaldamento dell’aria si considera un apparecchio che:

  • fornisce calore a un sistema di riscaldamento ad aria

  • è dotato di uno o più generatori di calore

  • può comprendere un sistema di riscaldamento ad aria per l’erogazione dell'aria riscaldata direttamente nell'ambiente riscaldato, grazie a un dispositivo per lo spostamento dell'aria.

Con “prodotto di raffrescamento si considera un sistema che:

  • incorpora o porta nell’ambiente aria o acqua raffreddata a un sistema di raffrescamento ad aria o ad acqua;

  • è dotato di uno o più generatori di freddo.

Infine, per ventilconvettore la normativa definisce “un dispositivo che produce una circolazione forzata dell'aria interna a fini di riscaldamento, raffrescamento, deumidificazione e filtraggio dell'aria interna, per il comfort termico delle persone ma che non comprende la fonte di calore o di freddo né uno scambiatore di calore esterno.”

Il Regolamento si chiude con la sezione dedicata agli allegati, composte da tabelle che specificano i requisiti da seguire per produrre prodotti compatibili con la direttiva. Una serie di strumenti utili e pratici non solo per gli esperti del settore, ma anche per il consumatore finale, ormai sempre più propenso a informarsi anche per conto proprio.

Ad esempio, è molto interessante l’Allegato 1. Si tratta di una lista di definizioni dei termini che, ad oggi, è d’uso trovare sulle schede tecniche dei prodotti per indicarne le performance.

Il Regolamento EcoDesign per l’efficienza energetica: perché è così importante

È importante far presente cosa stabilisce l’articolo 8 del Regolamento UE. Si tratta di una deroga che permetteva l’immissione sul mercato fino al 26/09/2018 di prodotti di riscaldamento e di prodotti di raffrescamento in linea con le relative disposizioni nazionali in materia di emissioni di ossidi di azoto, in vigore al momento dell'adozione del Regolamento.

Si procede per step temporali, perché tra gli obiettivi del regolamento vi è quello di permettere entro il 2030 di ridurre le emissioni annuali di ossidi di azoto di 2,6 Mt SOX equivalente, nonché di risparmiare ogni anno circa 9Mt di emissioni di diossido di carbonio, così come esplicitato negli articoli 13 e 14 del Regolamento.

L’obiettivo che l’Unione Europea si propone di raggiungere è di ridurre le emissioni annuali di diossido di carbonio e di ossido di azoto. Applicando le specifiche previste dal Regolamento, l’Unione Europa stima di poter ridurre, entro il 2030, le emissioni annuali di ossidi di azoto di 2,6 Mt SOX e di risparmiare circa 5 Mtep corrispondenti a circa 9Mt di emissioni di diossido di carbonio.

Il Regolamento EcoDesign quindi ha lo scopo di invogliare all’utilizzo di impianti ad alta efficienza energetica stagionale sia in modalità riscaldamento sia in raffrescamento. Con i metodi di misura stabiliti dalla normativa è possibile determinare in modo più esatto le prestazioni dell’impianto durante tutto l’anno solare.

L’Unione Europea aggiorna continuamente i suoi standard e ricorda ad aziende e consumatori quanto sia importante avere sul mercato prodotti virtuosi, realizzati per offrire alte prestazioni di efficienza energetica.

Toshiba ha messo a disposizione il proprio sito EcoDesign, dal quale è possibile selezionare il sistema prescelto, scaricare e stampare l’etichetta energetica e i dati tecnici.

Se vuoi approfondire l’argomento leggi l’intervista di Antonio Galante, Product & Marketing Manager di Toshiba Italia Multiclima, rilasciata sul magazine Casa&Clima e dedicata appunto a questo nuovo regolamento ECODesign (pag.60).

Articoli correlati

immagine articolo

DPR 146/2018: che cosa cambia in materia di gas fluorurati a effetto serra

Entrato in vigore il 24 gennaio 2019, il DPR 146/2018 prevede l’attuazione del regolamento Europeo 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra e introduce parecchie novità: la più importante è l’istituzione di una banca dati telematica nazionale per la raccolta e la conservazione delle informazioni sulle vendite di F-gas e delle apparecchiature contenenti tali gas e i relativi interventi.

Pubblicato il18 Giu
immagine articolo

Climatizzatore inverter Daiseikai Light: un’innovazione senza confini

Tra le novità Toshiba Clima 2019, Daiseikai Light è il climatizzatore inverter della gamma residenziale NatuR32 progettato per garantire una perfetta temperatura e un’eccellente qualità dell’aria.

Pubblicato il28 Mag
immagine articolo

IL PROFESSIONISTA DEL MESE: INTERVISTA A PAOLO ROCCHITELLI DI SO.CRI IMPIANTI

Toshiba Clima è come una grande famiglia: ognuno con le proprie competenze e passioni partecipa a far crescere il nostro team e a raggiungere i risultati che ci rendono orgogliosi ogni giorno, grazie al dialogo e alla fiducia. Vi presentiamo queste persone per farvi conoscere la loro visione del mondo della climatizzazione e il rapporto speciale che hanno con la nostra azienda. Esperti e professionisti che lavorano al nostro fianco condividendo i nostri valori e la nostra missione: creare un clima migliore per un mondo migliore. Questo mese vi presentiamo il nostro Toshiba Partner Paolo Rocchitelli, titolare dell’azienda So.Cri Impianti di Milano. Buona lettura!

Pubblicato il23 Mag

Iscriviti al primo corso online dedicato ai professionisti della climatizzazione.
Ti avviseremo appena il corso sarà pubblicato.