5 Lug

Come ridurre efficacemente l'umidità in casa

L’eccessiva umidità tra le mura domestiche può essere sinonimo di un ambiente poco sano: una percentuale troppo alta di particelle d’acqua disperse nell’aria, infatti, può provocare non solo spiacevoli effetti di natura estetica alle pareti, ma anche danni strutturali all’edificio. Inoltre, può favorire la formazione di muffe e funghi che alla lunga possono scatenare reazioni allergiche o difficoltà del sistema respiratorio, specie in bambini o anziani.

Le cause che generano l’accumulo di umidità in casa sono molteplici e possono essere ricondotte a una cattiva coibentazione dei muri esterni, a condizioni atmosferiche particolari o alla mancata adozione di alcune buone pratiche domestiche. Vediamo insieme alcuni consigli utili a ridurre il tasso di umidità presente in casa.

Fai arieggiare spesso gli ambienti

Uno dei rimedi più efficaci per tenere lontana l’umidità è la ventilazione: apri più volte al giorno le finestre, specialmente nelle giornate di sole. In questo modo, la ventilazione naturale favorisce la fuoriuscita dell’acqua in eccesso, riducendo il rischio di formazione di muffe e batteri. La maggior parte dell’umidità è presente in cucina e in bagno, pertanto in queste stanze è preferibile far arieggiare subito dopo aver fatto il bagno o la doccia, o dopo aver cucinato.

Evita di asciugare il bucato in casa

La biancheria appena lavata può essere una grande fonte di umidità: lasciare gli indumenti bagnati ad asciugare al chiuso, infatti, oltre a rendere l’asciugatura più lenta, fa sì che l’acqua contenuta nei tessuti si disperda nell’ambiente interno per poi depositarsi sulle pareti. Pertanto questa pratica andrebbe evitata il più possibile. È sempre preferibile stendere il bucato all’esterno, ad esempio sul  balcone, in giardino o nella terrazza condominiale.

Usa la funzione deumidificatore dei climatizzatori Toshiba 

Se in casa hai installato un climatizzatore, può rivelarsi molto utile attivare la funzione “deumidificazione”, che permette di migliorare la qualità dell’aria riducendo l’umidità e contemporaneamente di raffrescare più in fretta gli ambienti. La funzione deumidificazione è anche utile nei giorni di pioggia o in tutte quelle situazioni che non rendono possibile stendere la biancheria all’esterno, occorre tuttavia prestare attenzione nel caso la temperatura sia già bassa perché la funzione “deumidifcazione” riduce la temperatura temperatura degli ambienti rendendola in alcuni casi troppo fredda . È importante scegliere il climatizzatore giusto, assicurandosi che siano presenti tutte le funzioni principali e che si tratti di un dispositivo a basso consumo energetico, come quelli presenti nella gamma residenziale Toshiba.

Ricordati di non coprire le zone umide

Nel caso in cui dovessero manifestarsi macchie scure alle pareti o alla base dei muri portanti, non bisogna cedere alla tentazione di nascondere tali inestetismi con mobili, coperture o vernici. Sarebbero soluzioni temporanee che non avrebbero altro risultato se non quello di impedire ancora di più la circolazione dell’aria e aumentare l’umidità.

Visita il sito www.toshibaclima.it per scegliere la soluzione clima più adatta alle tue esigenze.

Articoli correlati

immagine articolo

Come la pompa di calore può integrare il vecchio impianto di riscaldamento

Nella maggior parte delle situazioni, l’applicazione di pompe di calore elettriche ad alte prestazioni in sostituzione di sistemi di riscaldamento funzionanti a metano, gasolio o gpl è possibile e conveniente. Lo dimostrano numerosi casi di successo, in cui edifici degli anni ‘80 e ‘90 sono stati trasformati in strutture ad alta efficienza energetica mantenendo l’impianto tradizionale di distibuzione del calore.

Pubblicato il4 Nov
immagine articolo

Il climatizzatore può essere un complemento d'arredo?

Come forse sai già, sono tanti i fattori da considerare nella scelta di un climatizzatore: la classe energetica, la potenza di riscaldamento e raffrescamento, la tecnologia e - non ultimo - il suo impatto sull’estetica degli ambienti.

Pubblicato il19 Ott
immagine articolo

Scelta del climatizzatore: cosa valutare?

Con temperature sempre più rigide, è importante valutare i modi migliori per proteggersi dal freddo, in particolar modo se in casa sono presenti bambini e anziani. Il climatizzatore è un acquisto importante, perciò è utile informarsi con anticipo sui diversi modelli per capire quale possa rispondere meglio alle proprie necessità. Se anche tu intendi acquistare un climatizzatore e non sai quale modello scegliere, ti suggeriamo alcuni criteri fondamentali per trovare quello più adatto, che offra alte prestazioni e ti permetta di risparmiare.

Pubblicato il14 Ott

Iscriviti al primo corso online dedicato ai professionisti della climatizzazione.
Ti avviseremo appena il corso sarà pubblicato.