8 Set

Ecobonus 2022: come funziona?

Gli incentivi fiscali rappresentano una grande opportunità per chi vuole eseguire lavori di ristrutturazione e sostituire i vecchi impianti. Tra gli incentivi fiscali confermati per il 2022 dalla nuova Legge di Bilancio è presente l’Ecobonus: vediamo insieme come funziona e quali sono le differenze rispetto agli scorsi anni.

In cosa consiste l’Ecobonus 2022 e quali sono i requisiti

Si tratta di una detrazione fiscale valida sugli interventi di efficientamento e riqualificazione energetica, con l’obiettivo di ridurre i consumi e le emissioni di CO2. 

Spetta a qualunque contribuente, è usufruibile anche in assenza di ristrutturazioni ed ha un funzionamento pressoché identico agli anni precedenti: è possibile richiedere questa agevolazione su edifici già esistenti, e per potervi accedere bisogna presentare, in alcuni casi, ancora l’asseverazione tecnica.

La sostituzione degli impianti esistenti con pompe di calore ad alta efficienza come ESTÍA R32 di Toshiba, è sicuramente l’intervento più richiesto, poiché consente di avere elevate prestazioni energetiche e di produrre riscaldamento in inverno, raffrescamento in estate e acqua calda sanitaria durante tutto l’anno. 

Ecobonus 2022: ammontare della detrazione e scadenze

È prevista una detrazione che va dal 50% al 65%, e per le pompe di calore elettriche come ESTIA è 65% e, nel caso in cui l’intervento sia effettuato su parti comuni condominiali, l’importo di detrazione IRPEF varia dal 70% al 75%. È possibile richiederlo per tutti gli interventi pagati fino al 31 dicembre 2024.

Le condizioni e il valore dell’Ecobonus sono i seguenti:

  • Per interventi di efficientamento energetico con sostituzione di impianto di riscaldamento preesistente è pari al 65% (solo con impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica).

Tuttavia quando si installa una pompa di calore ad alta efficienza si può usufruire di una detrazione anche in assenza in assenza di impianto di riscaldamento preesistente da sostituire:

  • Per interventi di ristrutturazione anche in assenza di impianto di riscaldamento preesistente da sostituire, la detrazione Bonus casa è pari al 50% (solo con impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica)

Come viene erogato l’Ecobonus 2022?

Anche per il 2022 sarà possibile scegliere la modalità di erogazione dell’incentivo:

  • Come detrazione in dichiarazione dei redditi per 10 annualità
  • Sotto forma di sconto immediato sul corrispettivo dovuto 
  • Trasformazione del corrispondente importo in credito d’imposta

Negli ultimi due casi si ha facoltà di cessione del credito ad altri soggetti, come istituti di credito ed altri intermediari finanziari, sia da parte dell’utente finale che alternativamente da parte dell’installatore che ha concesso lo sconto in fattura. Le modalità di erogazione sono le stesse anche per il Bonus Casa.

Scopri qui tutti gli altri incentivi fiscali disponibili per il 2022 sulla

 

Articoli correlati

immagine articolo

Come ridurre efficacemente l'umidità in casa

L’eccessiva umidità tra le mura domestiche può essere sinonimo di un ambiente poco sano: una percentuale troppo alta di particelle d’acqua disperse nell’aria, infatti, può provocare non solo spiacevoli effetti di natura estetica alle pareti, ma anche danni strutturali all’edificio. Inoltre, può favorire la formazione di muffe e funghi che alla lunga possono scatenare reazioni allergiche o difficoltà del sistema respiratorio, specie in bambini o anziani.

Pubblicato il5 Lug
immagine articolo

Risparmio energetico: 5 mosse vincenti

Il tema del risparmio energetico è sempre più strettamente connesso a quello del rispetto per l’ambiente: un uso consapevole delle risorse naturali e un cambiamento delle proprie abitudini di consumo sono un primo passo verso la riduzione degli sprechi e la promozione di uno sviluppo sostenibile. Adottando alcuni semplici accorgimenti, ognuno di noi può contribuire al risparmio energetico: scopriamo insieme come.

Pubblicato il21 Apr
immagine articolo

Perchè conviene scegliere una pompa di calore elettrica nel 2022

In questi ultimi anni, gli impianti a pompa di calore hanno sostituito sempre più i vecchi sistemi di riscaldamento e raffrescamento, grazie anche ai numerosi incentivi fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici. Infatti, la pompa di calore può essere utilizzata in qualsiasi applicazione e tipologia abitativa; anche nei condomini, in cui può fungere da fonte di riscaldamento centralizzato con distribuzione del calore nei vari appartamenti.

Pubblicato il13 Apr

Iscriviti al primo corso online dedicato ai professionisti della climatizzazione.
Ti avviseremo appena il corso sarà pubblicato.