8 Set

Ecobonus 2022: come funziona?

Gli incentivi fiscali rappresentano una grande opportunità per chi vuole eseguire lavori di ristrutturazione e sostituire i vecchi impianti. Tra gli incentivi fiscali confermati per il 2022 dalla nuova Legge di Bilancio è presente l’Ecobonus: vediamo insieme come funziona e quali sono le differenze rispetto agli scorsi anni.

In cosa consiste l’Ecobonus 2022 e quali sono i requisiti

Si tratta di una detrazione fiscale valida sugli interventi di efficientamento e riqualificazione energetica, con l’obiettivo di ridurre i consumi e le emissioni di CO2. 

Spetta a qualunque contribuente, è usufruibile anche in assenza di ristrutturazioni ed ha un funzionamento pressoché identico agli anni precedenti: è possibile richiedere questa agevolazione su edifici già esistenti, e per potervi accedere bisogna presentare, in alcuni casi, ancora l’asseverazione tecnica.

La sostituzione degli impianti esistenti con pompe di calore ad alta efficienza come ESTÍA R32 di Toshiba, è sicuramente l’intervento più richiesto, poiché consente di avere elevate prestazioni energetiche e di produrre riscaldamento in inverno, raffrescamento in estate e acqua calda sanitaria durante tutto l’anno. 

Ecobonus 2022: ammontare della detrazione e scadenze

È prevista una detrazione che va dal 50% al 65%, e per le pompe di calore elettriche come ESTIA è 65% e, nel caso in cui l’intervento sia effettuato su parti comuni condominiali, l’importo di detrazione IRPEF varia dal 70% al 75%. È possibile richiederlo per tutti gli interventi pagati fino al 31 dicembre 2024.

Le condizioni e il valore dell’Ecobonus sono i seguenti:

  • Per interventi di efficientamento energetico con sostituzione di impianto di riscaldamento preesistente è pari al 65% (solo con impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica).

Tuttavia quando si installa una pompa di calore ad alta efficienza si può usufruire di una detrazione anche in assenza in assenza di impianto di riscaldamento preesistente da sostituire:

  • Per interventi di ristrutturazione anche in assenza di impianto di riscaldamento preesistente da sostituire, la detrazione Bonus casa è pari al 50% (solo con impianto a pompa di calore ad alta efficienza energetica)

Come viene erogato l’Ecobonus 2022?

Anche per il 2022 sarà possibile scegliere la modalità di erogazione dell’incentivo:

  • Come detrazione in dichiarazione dei redditi per 10 annualità
  • Sotto forma di sconto immediato sul corrispettivo dovuto 
  • Trasformazione del corrispondente importo in credito d’imposta

Negli ultimi due casi si ha facoltà di cessione del credito ad altri soggetti, come istituti di credito ed altri intermediari finanziari, sia da parte dell’utente finale che alternativamente da parte dell’installatore che ha concesso lo sconto in fattura. Le modalità di erogazione sono le stesse anche per il Bonus Casa.

Scopri qui tutti gli altri incentivi fiscali disponibili per il 2022 sulla

 

Articoli correlati

immagine articolo

Come la pompa di calore può integrare il vecchio impianto di riscaldamento

Nella maggior parte delle situazioni, l’applicazione di pompe di calore elettriche ad alte prestazioni in sostituzione di sistemi di riscaldamento funzionanti a metano, gasolio o gpl è possibile e conveniente. Lo dimostrano numerosi casi di successo, in cui edifici degli anni ‘80 e ‘90 sono stati trasformati in strutture ad alta efficienza energetica mantenendo l’impianto tradizionale di distibuzione del calore.

Pubblicato il4 Nov
immagine articolo

Il climatizzatore può essere un complemento d'arredo?

Come forse sai già, sono tanti i fattori da considerare nella scelta di un climatizzatore: la classe energetica, la potenza di riscaldamento e raffrescamento, la tecnologia e - non ultimo - il suo impatto sull’estetica degli ambienti.

Pubblicato il19 Ott
immagine articolo

Scelta del climatizzatore: cosa valutare?

Con temperature sempre più rigide, è importante valutare i modi migliori per proteggersi dal freddo, in particolar modo se in casa sono presenti bambini e anziani. Il climatizzatore è un acquisto importante, perciò è utile informarsi con anticipo sui diversi modelli per capire quale possa rispondere meglio alle proprie necessità. Se anche tu intendi acquistare un climatizzatore e non sai quale modello scegliere, ti suggeriamo alcuni criteri fondamentali per trovare quello più adatto, che offra alte prestazioni e ti permetta di risparmiare.

Pubblicato il14 Ott

Iscriviti al primo corso online dedicato ai professionisti della climatizzazione.
Ti avviseremo appena il corso sarà pubblicato.